Caricamento Eventi

PROGRAMMA 2019-20

Carissime e carissimi, nella speranza di fare cosa gradita inoltriamo un’anticipazione delle attività per il 2019-20 che riguardano l’agricoltura biodinamica (corsi, seminari, incontri). Di seguito anche alcune riflessioni.

L’ultima annata ha generato una serie di problematiche che hanno messo a dura prova la produzione dei campi in molte aree del Paese. Dopo un inverno caldo e siccitoso, che ha registrato un record di temperature massime per il mese di marzo in Emilia Romagna, si è poi manifestata una primavera che nel mese di maggio ha fatto registrare altri record per quanto riguarda invece temperature minime e abbondanza di precipitazioni (sia piovose che nevose). Successivamente, nell’ultima parte di giugno, si sono viste temperature e condizioni che hanno messo in seria difficoltà le funzioni vitali delle piante (in particolar modo nel Nord Italia).

Senza considerare poi grandinate, bombe d’acqua e trombe d’aria purtroppo sempre più frequenti.

Come se non bastasse l’agricoltura deve fare i conti anche con la fauna selvatica (cinghiali, cervi, caprioli etc.) sviluppatasi in diverse Regioni come conseguenza del totale abbandono di vaste aree di territorio che si sono rimboschite. E ci fermiamo qui.

Dunque fare agricoltura sta diventando sempre più complesso e per questo motivo servirebbero rimedi e azioni che, invece di rincorrere le emergenze, possano rappresentare valide soluzioni in grado di affrontare l’attuale crisi climatica e ambientale. Ovviamente non esistono soluzioni miracolose o bacchette magiche, ma siamo fermamente convinti che una applicazione integrale dell’agricoltura biodinamica e dei suoi principi (soprattutto su scala di paesaggio) possa rappresentare una valida via ed un tassello importante per poter arginare questa crisi.

Perché l’uomo possa tornare a muoversi in sintonia con la Natura. Ma il pensiero economico dominante non lascia spazio ad una visione di lungo corso e vive sfruttando energia e materia proveniente da sistemi naturali dotati di capacità rigenerative limitate. Inoltre, sempre grazie al pensiero economico dominante, l’uomo ha generato e genera rifiuti in quantità e scarti di ogni genere che la Natura non è in grado di ricevere e metabolizzare. Forse proprio nel concetto di organismo agricolo biodinamico vi è una valida alternativa ai modelli insostenibili che caratterizzano il mondo moderno.

È nostro desiderio fornire un contributo per questa via proponendo una serie di incontri dedicati.

Di seguito un’anticipazione del programma 2019-20 dedicato all’agricoltura biodinamica.

Per scaricare il programma in formato pdf