Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

RICONOSCIMENTO ED USO DELLE ERBE SPONTANEE – Incontro teorico-pratico

Sabato 18 aprile 2020, dalle ore 9:30 alle ore 18:00

Sabato 9 maggio 2020, dalle 9:30 alle 18:00

 Con Elena Diversi e Fabio Fioravanti

   Il corso sull’agricoltura di Rudolf Steiner del 1924 fu definito “un nuovo inizio strappato al declino dell’Occidente” poiché l’esclusivo orientamento verso la tecnica, la scienza materialista e la redditività come unico obiettivo ha condotto l’agricoltore al forzato impiego dei prodotti dell’industria chimica e al rapido declino delle antiche capacità contadine. La coltivazione della Terra non è solamente un settore dell’economia, ma la più alta possibilità umana di favorire e assecondare la Natura. Il contadino non può non conoscere le leggi e le dinamiche naturali, ed è per questo che in molte tradizioni è il lavoratore più vicino alle Divinità.

   Con la moderna agricoltura industriale è venuto meno il dialogo tra i vari saperi e si è arrivati ad avere una estrema specializzazione delle scienze agrarie ma, al tempo stesso, una perdita di visione olistica e organica. Non si tratta di nostalgia verso un mondo che non c’è più, ma si tratta di stabilire un nuovo rapporto con il vivente, rigenerato e rigenerante (e meno distruttivo).

   Si è persa dunque la facoltà (tra le altre) di conoscere e utilizzare la flora spontanea delle campagne, sia per quanto riguarda gli usi culinari, sia per l’utilizzo in ambito agricolo. Si è persa anche la capacità di comprendere il linguaggio ed il senso di un’erba, poiché diverse specie sono indicatrici delle condizioni del terreno.

   Attraverso il mondo delle piante è possibile ri-stabilire un rapporto intimo e diretto con la Natura. Inoltre la gestione intelligente del regno vegetale pone le basi per l’attività della fauna utile (favorendo insetti e altri organismi utili).

Per maggiori informazioni cliccare qui

Per iscriversi al corso cliccare qui